Videomaker e fotografi professionisti si rivolgono sempre più a droni 4K (ovvero droni con telecamera 4K) al fine di registrare filmati meravigliosi ad altissima definizione (UHD). Ci sono molti droni per fotocamere 4K disponibili sul mercato e fare una scelta può diventare un compito scoraggiante. Abbiamo studiato l’argomento e raccolto feedback da fonti di recensioni affidabili per creare una selezione imparziale di alcuni dei migliori droni 4K sul mercato.

Qual è il miglior drone con videocamera 4K?

Oggi troviamo un numero elevato di droni con telecamera disponibili sul mercato e a prezzi diversi. Come scegliere il miglior drone con videocamera 4K? In questo articolo, cerchiamo di far chiarezza ed evidenziamo alcuni degli UAV con fotocamera UHD più rilevanti.

ModelloFotoTempo di VoloDistanza massimaPrezzo
DJI Mavic 2 Zoom31 min8 kmVedi la miglior offerta >>
Mavic Pro27 min7 kmVedi la miglior offerta >>
DJI Inspire 227 min7 kmVedi la miglior offerta >>
DJI Mavic AirDJI Mavic Air20 min4 kmVedi la miglior offerta >>
Parrot Anafianafi25 min4 kmVedi la miglior offerta >>
Yuneec Mantis Q33 min1,5 kmVedi la miglior offerta >>
Yuneec Typhoon H Pro22 min1,6 kmVedi la miglior offerta >>

Questa tabella rappresenta la nostra selezione dei migliori droni con fotocamere 4K sul mercato.

Non abbiamo testato tutti i quadricottero 4K in questo elenco. Per effettuare questa selezione, abbiamo preso in considerazione feedback e recensioni da fonti affidabili.

Modalità e caratteristiche di volo

Esistono diverse modalità di volo autonome disponibili per migliorare l’esperienza di ripresa del pilota di droni. Alcune delle più comuni modalità di volo autonome drone sono:

  • Rilevazione / evita ostacoli: grazie a vari sensori, il drone è in grado di rilevare ostacoli come gli alberi. In caso di ostacolo, l’utente viene avvisato per evitare manualmente l’ostacolo o il drone è in grado di evitarlo automaticamente.
  • Orbita / POI (punto di interesse): con la modalità orbita, l’UAV vola attorno a un soggetto specifico indicato dall’utente. Il soggetto può, ad esempio, essere una persona, un monumento, una torre, un’auto, ecc.
  • Waypoint: gli utenti possono determinare una traiettoria / itinerario preciso per il proprio drone invece di dover navigare manualmente.
  • Seguimi: con questa funzione, gli utenti possono semplicemente dire al drone di seguirli in giro senza dover pilotarlo manualmente. Il drone “segue” il controller del pilota (diverso dal tracciamento con riconoscimento facciale).

Videocamera 4K

Specifiche tecniche dell’hardware della fotocamera

Tutti i droni in questo elenco dispongono di una fotocamera 4K UHD (ultra alta definizione); pertanto, la risoluzione dell’immagine è già superiore allo standard. Tuttavia, ci sono alcune specifiche tecniche che gli utenti possono usare per confrontare tra loro diverse telecamere 4K:

  • Quantità di MP (megapixel): più megapixel ci sono, più utenti saranno in grado di ingrandire, ingrandire l’immagine, ecc. Questa specifica è per lo più importante per coloro che desiderano stampare le loro immagini in grandi formati o tele.
  • Angolo (ad es. 90°): angoli più ampi consentono ai piloti di droni di catturare immagini più ampie. Un grandangolo è utile, ad esempio, quando si riprendono filmati di paesaggi.
  • Intervallo di sensibilità ISO: se una fotocamera ha un intervallo di sensibilità ISO elevato – ISO 6400 è la sensibilità più elevata – gli utenti hanno maggiore flessibilità quando scattano foto in situazioni di scarsa illuminazione.
  • Stabilizzatore cardanico: molti droni con videocamera 4K sono dotati di stabilizzatori. Il gimbal può essere a 2 assi, 3 assi o anche 6 assi. Un numero maggiore di assi cardanici garantisce una maggiore stabilità dell’immagine quando il drone sta volando.
  • FPS (frame al secondo): per i piloti di droni che desiderano creare video straordinari, un alto tasso di FPS è fondamentale. Ciò garantisce che le riprese siano fluide, soprattutto per le scene ad azione rapida.

Modalità di ripresa

A parte le utili modalità di volo che sono uniche per le capacità di volo del drone, le fotocamere 4K hanno anche le proprie modalità di scatto. Per elencarne alcuni:

  • Dolly Zoom: questa tecnica viene utilizzata nel cinema. Consiste nello zoomare tutto su un soggetto mentre si sposta la fotocamera all’indietro. In questo modo, il soggetto rimane della stessa dimensione all’interno della cornice della fotocamera, ma non alla stessa distanza. Dolly Zooming è complesso da realizzare manualmente, ma alcuni droni automatizzano questo metodo.
  • Dronie (drone selfie): perché usare un selfie stick quando esistono droni selfie? Con il clic di un pulsante, comando vocale o gesto della mano, i piloti di droni possono catturare selfie su richiesta con inquadratura ottimizzata.
  • Tracking (ad es. ActiveTrack): alcuni droni sono dotati di riconoscimento facciale e / o riconoscimento di oggetti. Pertanto, il drone è in grado di seguire diversi soggetti come un’auto, un animale, persone, ecc. Il DJI Mavic Air, ad esempio, è in grado di seguire contemporaneamente sedici obiettivi diversi.
  • Streaming live: a seconda del drone e della sua potenza di trasmissione, è possibile eseguire lo streaming di filmati. Il trasferimento di dati pesanti (ad esempio video 4K) su lunghe distanze è tuttavia impegnativo, quindi la maggior parte delle volte un feed video live è disponibile solo con qualità e frame rate ridotti.

Consigli a cui prestare attenzione

Quando si acquista un drone con telecamera 4K si consiglia di prestare attenzione ai seguenti attributi:

  • Tempo di volo: per quanti minuti può volare il quadricottero 4K?
  • Distanza: quanto lontano può arrivare il drone con telecamera 4K?
  • Velocità: il drone è in grado di seguire un bersaglio in rapido movimento?

Il loro livello di importanza dipende dal caso d’uso a cui il drone 4K è destinato

Hardware

È importante che il drone con videocamera HD abbia un design e una costruzione robusti, oltre alle protezioni dell’elica. Molti droni con videocamera 4K offrono la possibilità di evitare automaticamente gli ostacoli, ma c’è sempre un leggero rischio a seconda dell’ambiente e delle sue condizioni (ad es. fauna selvatica o vento).

Anche le dimensioni e il peso del drone saranno importanti a seconda dell’attività del pilota del drone. Molti dei quadricotteri 4K in questo elenco sono pieghevoli , il che li rende molto più facili da trasportare.

La maggior parte dei droni 4K sono dotati di controller dedicati e intuitivi. Tuttavia, non tutti dispongono di uno schermo ed alcuni richiedono di montare uno smartphone o un tablet sul controller .

Anche se il drone viene fornito con un controller, alcuni droni possono essere pilotati facilmente tramite un’app mobile proprietaria.

Inoltre, a volte è anche possibile visualizzare filmati di droni dal vivo in FPV (visuale in prima persona) tramite occhiali di realtà virtuale! DJI ha persino sviluppato i propri occhiali DJI in modo che gli utenti possano pilotare i loro droni in modo immersivo.

Vantaggi dei droni 4K

  • Video e foto di qualità superiore a causa dell’alta risoluzione: può sembrare ovvio, ma la risoluzione 4K Ultra HD consente agli utenti di catturare immagini e riprese video di alta qualità.
  • Altre possibilità di post-editing: poiché le foto e i video sono di dimensioni maggiori, è possibile ingrandire le immagini e i filmati e / o ritagliarli mantenendo comunque un’ottima qualità dell’immagine / video.
  • Riprese aeree stabili: i droni offrono più possibilità di una normale fotocamera portatile. Sono in grado di seguire traiettorie fluide grazie alle varie modalità di volo autonome La maggior parte dei quadricotteri 4K sono inoltre dotati di stabilizzatori di immagine (ad es. Gimbali a 3 o 6 assi) per riprese nitide e chiare.

I droni con videocamera 4K sono in genere dotati di molte più funzioni user-friendly (volo autonomo, riconoscimento facciale, ecc.) rispetto ai droni normali.

Condividi sui social