1,249.00 €
Vantaggi Svantaggi
  • Precisione e sicurezza grazie ai sensori
  • Zoom ottico 2x efficiente
  • Funzioni innovative
  • Controllo da remoto stabile
  • Durata della batteria
  • Stitching da migliorare

Dopo l’uscita sul mercato di DJI Mavic 2 Zoom, non possiamo fare altro che ribadire che il produttore asiatico più apprezzato al mondo non sbaglia un colpo. Già con i primi modelli della serie Mavic, la DJI ha messo sul mercato dei droni altamente innovativi in grado di spazzare via la concorrenza in un batter d’occhi. Abbiamo poi assistito a una biforcazione nella linea Mavic 2: da un lato il Mavic 2 Pro, che punta al massimo della qualità dell’immagine, e dall’altro il Mavic 2 Zoom, che some suggerisce il nome presenta un’ottica dotata di zoom 2x.

Ma vediamo nel dettaglio tutte le straordinarie funzionalità dell’ultimo drone nato in casa DJI.

 Caratteristiche tecniche

  • Fotocamera Hasseldlad L1D-20C
  • Dolly Zoom
  • Zoom ottico 2x
  • Trasmissione video fino a 8 km a 1080px
  • Autonomia di volo 31 minuti
  • Rilevazione ostacoli omnidirezionale
  • Hyperlapse
  • Sensore CMOS 1″ 20Mpx
  • Apertura regolabile
  • Video HDR
  • Peso 905 gr
Dji Mavic 2 Zoom
  • 92%
    Design - 92%
  • 90%
    Durata Batteria - 90%
  • 96%
    Caratteristiche - 96%
  • 86%
    Facilità d'uso - 86%
91%

Sommario

PRO: Drone professionale pieghevole con efficiente zoom ottico 2x, Precisione dei sensori, Distanza massima fino a 8km, Durata batteria di 31min.
CONTRO: Prodotto consigliato a professionisti visto il prezzo importante.
Offerta: Clicca qui per vedere l’offerta>>

Design e prestazioni di volo

Esteticamente simile al Mavic 2 Pro per quanto riguarda l’aerodinamicità e la forma della scocca, il Mavic 2 Zoom è però stato progettato per andare incontro alle necessità degli utenti di fascia media che preferiscono una maggiore versatilità per realizzare riprese innovative, senza andare a scapito della qualità, con un occhio di riguardo anche alla portabilità, dal momento che le braccia del drone e le eliche sono ripiegabili e smontabili per un trasporto più sicuro. E’ stata migliorata anche la sicurezza della testa cardanica, attraverso una bolla protettiva in plastica trasparente, che protegge l’ottica della fotocamera e il gimbal.

Motori potenti, per una velocità massima di 72 km/h, ma estremamente silenziosi, grazie alle pale di ultima generazione, che sono in grado di diminuire il classico ronzio. Accertata anche l’autonomia di volo di 31 minuti, che offre tutto il tempo di realizzare riprese spettacolari. 

Come il suo fratello Mavic 2 Pro, questo drone rappresenta la nuova frontiera in materia di sicurezza in volo. Questo grazie alla presenza di ben 10 sensori, dislocati su tutto il corpo del velivolo, e alla capacità di ricostruire tridimensionalmente l’ambiente circostante grazie al Flight Autonomy. Durante il volo si riesce quindi a evitare qualsiasi ostacolo che si possa presentare lungo il tragitto, in ogni direzione. Molto comode in fase di atterraggio le luci di assistenza, che favoriscono il Precision Landing anche in condizioni sfavorevoli.

La guidabilità del Mavic 2 Zoom permette di effettuare virate, salite e discese in verticale e cerchi perfetti anche senza dover sfruttare le manovre automatizzate. Sommato all’ottimo sistema gimbal a tre assi, questo quadricottero garantisce la massima stabilità durante le riprese di grande effetto cinematografico.

Il radiocomando è simile a quelli di altri modelli DJI, e può ospitare smartphone con altezza fino a 160 mm e spessore fino a 8,5 mm. Come per le eliche del drone, anche le levette del controller sono smontabili per trasportarlo senza rischiare di danneggiarlo.

Grazie all’innovativa tecnologia OcuSync 2.0, che permette una preview della registrazione in Full HD, il controllo remoto è facilitato, mentre il segnale rimane stabile e senza interferenze fino a 8 chilometri di distanza trasmettendo live a 1080 px.

Inoltre, secondo alcuni test effettuati in volo, il Mavic 2 Pro è più resistente all’acqua. Il Mavic 2 Zoom è dotato di memoria interna da 8 Gb, espandibile con microSD. 

Prestazioni della fotocamera

 Le novità più apprezzate nel Mavic 2 Zoom sono senza dubbio la presenza del sensore di ultima generazione da 1/2.3″, la risoluzione a 12 mpx, lo zoom ottico 2x e la focale estendibile da 24 a 48 millimetri. La modalità Dolly Zoom permette infatti di riprendere oggetti anche da grande distanza, senza intaccare la qualità delle immagini, e potendo realizzare degli effetti di prospettiva straordinari. 

Foto aerea con Mavic 2 Zoom con la nuovissima funzione Super Risoluzione

Per quanto riguarda gli scatti fotografici, troviamo la funzione Super Resolution, che consente di ottenere immagini molto nitide mantenendo inalterati tutti i dettagli, cosa che torna molto utile specialmente nelle panoramiche ad alta risoluzione in modalità Sphere 180°, Vertical e Horizontal. In pratica, quando si scatta una foto con un campo visivo di 24 mm, la fotocamera ricostruisce le immagini con una super risoluzione da 48 Mpx mediante lo stitching. Anche le riprese Full HD a 4k o con zoom loseless 4x regalano degli effetti strepitosi. 

Come nel Mavic 2 Pro, anche la versione Zoom presenta il codec H.265 con bitrate fino a 100Mbps. La gamma dinamica non è eccellente come nel Pro ma le riprese aeree sono decisamente dettagliate e dai colori brillanti. 

La funzione Hyperlapse semplifica in maniera ottimale il processo di editing, riprendendo le inquadrature stabili ed elaborandole automaticamente, per cui con il semplice tocco di un tasto è possibile ottenere un timelapse di livello professionale, da condividere immediatamente sulle reti sociali. Le traiettorie di volo possono anche essere salvate nella Task Library, per far percorrere altre volte al drone lo stesso percorso preimpostato.

Funzionalità 

La combinazione tra ActiveTrack 2.0, migliorata per seguire un determinato soggetto mantenendo distanza e angolazione costanti oppure girando attorno ad esso, e la Trajectory Prediction, che permette di mantenere il tracciamento del soggetto anche quando la visuale è oscurata da un ostacolo, permette una manovrabilità eccezionale del Mavic 2 Zoom senza dover avere più timore dei pericoli rappresentati dagli ostacoli durante il tragitto. 

Per quanto riguarda l’app DJIGO, che già conosciamo per essere presente su altri modelli DJI, segnaliamo le modalità Point of Interest, Cinematic, Quickshot con le innovative Vertigo e Dolly Zoom, Tripod e Hyperlight

Conclusioni

Rispetto ai modelli precedenti della serie Mavic, la casa DJI ha introdotto una serie di accorgimenti e investito in avanzate tecnologie che assicurano un volo senza preoccupazioni e riprese aeree di grande effetto, che costituiscono la base di ogni videomaker che aspira al professionismo. Il prezzo del Mavic 2 Zoom è quindi ampiamente giustificato da tutte le sue qualità e funzionalità. Puoi acquistarlo subito al miglior prezzo collegandoti al sito del produttore attraverso questo link

 112 total views,  1 views today

Condividi sui social