459.00 €
Vantaggi Svantaggi
  • Distanza massima 10km
  • Autonomia di volo 31min
  • Non necessita di patentino
  • Camera 4k

N.D.

Dopo un anno dal lancio della prima versione la DJI, colosso mondiale cinese nel settore della produzione dei droni, ha immesso sul mercato il nuovo DJI Mini 2, che presenta molti miglioramenti rispetto al modello precedente, ma senza stravolgerlo. In questo breve articolo si descrivono le caratteristiche principali del quadricottero, frutto di un’attenta analisi delle recensioni di esperti e delle opinioni degli utenti.

Scheda tecnica

RadiocomandoFrequenza operativa 2.400-2.4835 GHz, 5.725-5.850 GHz
Distanza massima10 km
Velocità16 m/s
Peso (g)249 g
Autonomia31 minuti
Fotocamera1/2,3” CMOS
Pixel effettivi: 12MP
GPSGPS+GLONASS+GALILEO
Stabilizzazione3 assi (inclinazione, rollio, rotazione orizzontale)
FunzioniSensori di visione inferioriGeolocalizzazione GEORitorno automaticoAltitude Lock
Ricambi inclusiCoppia di eliche e stick di ricambio
  • 89%
    Design - 89%
  • 85%
    Durata Batteria - 85%
  • 93%
    Caratteristiche - 93%
  • 85%
    Facilità d'uso - 85%
88%

Sommario

PRO: Drone pieghevole 4K e compatto, facilmente trasportabile. Adatto a professionisti come muletto, Stabilizzazione a 3 assi, Notevole autonomia fino a 31 minuti.
CONTRO: Non possiede la funzione di rilevamento degli ostacoli.
Offerta: Clicca qui per vedere l’offerta>>

Design 

Il DJI Mini 2 ha un aspetto simile alla prima versione. Il peso è inferiore ai 249 grammi. Questo consente di rispettare la normativa dell’Unione Europea che ne permettono il volo senza patente.

Le dimensioni con i quattro bracci (pieghevoli) aperti e le eliche montate sono 245 × 290 × 55 mm. I motori sono elettrici e garantiscono una velocità massima di 16 m/s e una notevole resistenza al vento, che

Fotocamera

Il sensore fotografico ha una risoluzione di 12 megapixel e un’apertura da 2.3.
La stabilità, buona, è assicurata da un gimbal a tre assi.

Il DJI Mini 2 può registrare in 4K a 30 fps e con un bitrate di 100 Mbps. Le fotografie sono possibili sia in formato JPEG che RAW. C’è anche un zoom lossless da 2x a 1080p, che arriva a 4x combinato con lo zoom digitale.

Autonomia batterie e raggio d’azione

DJI Mini 2 monta una batteria LiPo 2S da 2250 mAh. L’azienda dichiara un’autonomia in assenza di vento di 31 minuti a una velocità costante di 4,7 m/s. La tecnologia Ocusync 2.0 permette di estendere il raggio della trasmissione video a 10 km, rispetto ai 2 km del predecessore.

Stabilità e facilità d’uso 

Il drone sfrutta sensori GPS, di posizione e di visione, per mantenere una posizione stabile in volo. Tuttavia non ha i sensori per rilevare ed evitare gli ostacoli, che sono invece presenti nei modelli più grandi. I pulsanti e le funzioni semplificati rendono le operazioni di volo abbastanza semplici. 

Funzioni specifiche

Alcune novità riguardano la possibilità di girare video cinematografici con le funzioni 4K Hyperlapse e PanoramaEnhanced Photo permette di scaricare automaticamente foto migliorate direttamente nell’app DJI Fly e poi condividerle sui social media. QuickTransfer abilita lo scaricamento dei contenuti a una velocità di 20 MB/s su uno smartphone.

Video

Conclusioni

DJI Mini 2 è un drone adatto sia a chi non è molto esperto di volo con i quadricotteri ma anche a professionisti videomaker come drone secondario. Rispetto al modello precedente presenta molti miglioramenti.

Il prezzo è leggermente aumentato e si attesta intorno ai 459 euro. Con 599 euro è possibile portare a casa la versione combo che contiene in più batterie e pezzi di ricambio, oltre al caricatore e alla borsa da spalla. Acquistarlo è semplice sia online sullo store DJI, sia nei grandi negozi di elettronica.

 43 total views,  2 views today

Condividi sui social