Le action cam, le piccole videocamere, pratiche da adattare su fronte, caschi, vestiti, biciclette, moto, che consentono di fare riprese o scattare fotografie durante lo svolgimento di sport o di attività che richiedono particolare versatilità e resistenza, sono diventate uno dei prodotti di elettronica più venduti. Uno dei leader del settore è la GoPro, marchio storico che ha lanciato numerosi modelli di successo, che hanno conquistato fasce di utenti sempre più ampie e che di recente ha presentato e immesso sul mercato la GoPro Hero 9, un’action cam che realizza video in 5K.
Negli ultimi anni altre aziende hanno deciso di entrare in questo mondo in continua e veloce evoluzione tecnologica.

I vantaggi di un’action cam

Le persone, che vogliono acquistare un’action cam, devono sapere che sono dispositivi piccoli e versatili in grado di registrare foto e video con un’inquadratura grandangolare e con possibilità di essere montata su ogni tipo di superficie per quasi ogni tipo di esigenza.

Le dimensioni estremamente ridotte e il peso molto contenuto sono tra i principali vantaggi delle action cam. Questi dispositivi concentrano in uno spazio piccolissimo funzioni, applicazioni e tanti accessori, che li rendono perfetti per essere usati anche nelle circostanze più estreme. In questo articolo sulle migliori action cam, vengono dati alcuni consigli su come orientare la scelta.

Qualità video, un elemento imprescindibile nella scelta dell’action cam

Indispensabile per la scelta della propria action cam è la qualità video. Questi dispositivi sono usati generalmente per realizzare dei filmati.
La qualità della registrazione diventa quindi un aspetto fondamentale da prendere in considerazione.

I sensori e i processori d’immagine determinano la qualità dei video. Tra i sensori più usati ci sono i Sony Imx, mentre tra i processori ci sono gli Ambarella e i Novatek. Questi componenti permettono di registrare filmati con una risoluzione ottima.
Per chi vuole video di qualità eccellente, occorre orientarsi sui modelli che filmano in 4K o 5K. Ti consigliamo la action cam GoPro Hero 9.

Bisogna considerare anche i frame rate, ovvero il numero di fotogrammi impressi al secondo nella registrazione di un video. Più alto è il numero di frame al secondo (FPS) più sarà fluido il filmato. Se si vuole acquistare, per esempio, un’action cam per drone il frame rate deve essere ottimo.
Per esempio se si usa un’action cam per delle sessioni di sport, sarebbe consigliabile almeno 30FPS. Per i meno esigenti, esistono sul mercato action cam economiche ma di qualità discreta che realizzano video in Full HD 1080p, ovvero una risoluzione metà del 4K.

Stabilizzazione

Le action cam sono usate in ogni tipo di condizione, anche le più difficili, nelle quali il dispositivo subisce sollecitazioni piuttosto importanti. È necessario scegliere quindi il sistema di stabilizzazione migliore, per eliminare gran parte dei tremolii e delle vibrazioni. Al riguardo un sistema di stabilizzazione adeguato diventa fondamentale nei nelle action cam per drone, per evitare gli sbalzi dati dalle oscillazioni dei quadricotteri.
Nelle action cam, generalmente, la stabilizzazione è elettronica e avviene attraverso software. Molte case produttrici sviluppano propri software di stabilizzazione, per migliorare al massimo la qualità dei video registrati.

La durata della batteria

Occorre tenere in considerazione che le action cam sono dispositivi compatti e dalla dimensioni estremamente ridotte. Lo spazio per la batteria risulta limitato. Si deve allora considerare se la batteria sia integrata nel dispositivo o sia intercambiabile. Quest’ultimo aspetto è molto utile, perché consente di registrare un numero di video maggiore rispetto a un’action cam che non permette di sostituire la batteria scarica. Stabilizzazione, connessione Wi-Fi e altre funzioni possono ridurre notevolmente l’autonomia. Nel caso in cui la batteria non sia intercambiabile si può acquistare un caricabatteria portatile, per risolvere almeno in parte questa problematica.

Display, i modelli di action cam più recenti li hanno anteriori e posteriori

I display sono un elemento fondamentale di un’action cam. Se nei modelli meno recenti, era assente tanto che per vedere i video registrati occorreva scaricarli su un computer o collegare l’action cam al telefono con il Wi-Fi, in quelli di ultima generazione gli schermi sono presenti sia nella parte anteriore che nella parte posteriore, come nella DJI Osmo Action Cam. Quasi tutti i display sono touchscreen. La luminosità è un fattore da considerare, perché le action cam sono usate all’aperto.  

Action cam, ogni modello ha le sue funzioni specifiche

Le funzioni specifiche, ovvero tutte le caratteristiche che un’azienda sviluppa per rendere unica la propria action cam, variano da modello a modello. Alcune action cam hanno comandi digitali, altre sono dotate di Gps. Ci sono poi quelle che registrano video in slow motion o time lapse.

L’impermeabilità può essere un altro elemento da valutare, per chi pratica sport acquatici. Marche come la GoPro e la DJI realizzano modelli resistenti all’acqua fino ad una profondità di 10m, per chi pratica immersioni questi brand sviluppano custodie impermeabili fino a 60 metri.

Ogni utente cercherà, perciò, le funzioni specifiche più adatte alle proprie esigenze.

Prezzi, dalle action cam economiche a quelle di fascia alta

Sul mercato sono presenti modelli di tutti i prezzi per tutte le esigenze. La fascia più bassa comprende action cam dal costo di poche decine di euro ideali per chi si accontenta. Salendo, nella fascia media, si trovano modelli di buona qualità. Al top ci sono prodotti professionali, che offrono prestazioni eccellenti, in termini di riprese e fotografie, e hanno funzioni specifiche uniche.

– Action Cam a meno di 50 euro
– Action Cam fino a 100 euro
– Action Cam sotto i 200 euro

 326 total views,  3 views today

Condividi sui social