3,399.00 €
Vantaggi Svantaggi
  • Ampia gamma di sensori
  • Equipaggiabile con Zenmuse X4S o X5S
  • Velocità
  • Modalità di volo intelligente
  • Distanza massima fino a 7 KM
  • Peso
  • Ingombro
  • Necessita di corso di pilotaggio APR

Se ti stai avvicinando al pilotaggio professionale di droni radiocomandati, il DJI Inspire 2 è uno dei modelli di fascia alta più affidabili e performanti. Come la sua versione precedente, ovvero l’Inspire 1, anche questo modello si distingue sul mercato del settore per l’altissima tecnologia impiegata dagli sviluppatori DJI: trasmissione video in HD con camera 4k, gimbal a 3 assi che può ruotare a 360° e controllo tramite l’app DJI GO.
Massima velocità per esperienze di volo super adrenaliniche, senza rimetterci nella qualità e nella fluidità delle immagini.

Continua a leggere la nostra recensione DJI Inspire 2 drone professionale per scoprire tutte le sue fantastiche potenzialità.

Caratteristiche tecniche:

  • Sensori verticali a infrarossi
  • Supporta due camere: Zenmuse X4S e Zenmuse X5S
  • Sensore CMOS 4/3″
  • Sensori di posizionamento indoor
  • Sensori anti collisione
  • Radiocomando Lightbridge
  • Autonomia di volo 27 minuti
  • Peso 4 kg
  • 95%
    Design - 95%
  • 89%
    Durata Batteria - 89%
  • 96%
    Caratteristiche - 96%
  • 83%
    Facilità d'uso - 83%
90.8%

Sommario

PRO: Drone professionale con ampia gamma di sensori, Equipaggiabile con Zenmuse X4S o X5S, Velocità elevata, Notevole Autonomia circa 27 min, Distanza di trasmissione 7 KM.
CONTRO: Ingombrante, Peso elevato, Necessita di corso pilotaggio.
Offerta: Clicca qui per vedere l’offerta>>

Design 

Il drone DJI Inspire 2 presenta una struttura leggera ma altamente resistente, realizzata in un materiale composito di magnesio e alluminio mentre i bracci sono in fibra carbonio. Di colore nero, eccetto che per il corpo centrale che è grigio, e con la fotocamera montata ha un peso di 4 kg al decollo. La versione base senza gimbal Zenmuse è già dotata di fotocamera FPV stabilizzata su due assi e orientabile verso il basso di 60° per pilotare il drone in modalità VLOS, cioè visibile a occhio, se ci sono le condizioni idonee.

Per utilizzare il drone Dji Inspire 2 ed essere in norma occorre ottenere l’attestato di un corso di pilotaggio APR.

Accanto alla camera FPV troviamo i due sensori ottici frontali per il rilevamento degli ostacoli fino a 30 metri di distanza. Il motore, con le eliche da 15″, è in grado di offrire un’accelerazione da 0 a 80 km/h in 4 secondi e di arrivare alla velocità di 94 km/h. Per quanto riguarda le discese in verticale può raggiungere i 4m/s, quindi risulta particolarmente agile e veloce nonostante il peso e le dimensioni. Sulla pancia si trovano i sensori di posizionamento indoor in assenza di segnale GPS, che tornano utili anche all’esterno per facilitare il Protection Landing. In pratica, se il drone durante il Return To Home in fase di atterraggio rileva terreno accidentato o acqua, si ferma a 50 cm di altezza dal terreno e attende conferma da parte del pilota per atterrare.

L’autonomia di volo è garantita da due batterie da 4280mAh, e se una di esse si guasta il drone continuerà a volare sfruttando l’altra batteria. Nella parte superiore sono installati altri due sensori, a infrarossi, per rilevare gli ostacoli anche in quella direzione, fino a una distanza di 5 metri.  Infine, c’è anche un sistema di riscaldamento per volare senza problemi anche a basse temperature.

Il radiocomando, con sistema Lightbridge a doppia banda 2.4 GHz e 5.8 GHz, si sintonizza automaticamente sulla banda e sul canale migliori nella zona in cui si trova. Funziona con batteria da 6000mAh ed è in grado di fornire alimentazione supplementare a smartphone o tablet iOS e Android. E’ possibile sfruttare anche la modalità allievo-maestro con doppio radiocomando utilizzando Multilink.

Fotocamera ed elaborazione delle immagini

L’Inspire 2 presenta dei moderni processori di immagini in grado di registrare video RAW a 5,2K a 4,2 GBps, è dotato di CineCore 2.0 e DJI CINESSD. Inoltre supporta il formato video Cinema DNG e Apple ProRes 5.2K. I filmati possono essere salvati sia su CineSSD che su scheda microSD. Questo drone è equipaggiabile con una fotocamera a scelta tra Zenmuse X4S e Zenmuse X5S, sempre prodotte da DJI

Per quanto riguarda la X4S, si possono registrare video in 4K e 59,96px, con sensore CMOS da 1″ e scatta foto con risoluzione 3:2 a 5472×3648, o in 4:3 a 4864×3648 o ancora in 16:9 a 5472×3078. 

Il DJI Inspire con Zenmuse X5S, invece, grazie al sensore CMOS 4/3″, sarà in grado di effettuare riprese con una risoluzione di 5,2K e 29.97px e scattare foto in 4:3 a 5280×3656 o in 16:9 a 5280×2970. Per ottenere filmati di livello professionale si consiglia di installare sul drone DJI Inspire 2 Zenmuse X5S perché questa camera top di gamma supporta 10 lenti, da ampio angolo a zoom. 

App e Intelligent Flight

L’app dedicata DJI GO è semplice da utilizzare e ricca di funzioni:permette di guardare il video in HD in tempo reale, di assegnare comandi al drone e di sfruttare le varie modalità di volo intelligente. 

Tra le funzioni di volo intelligente troviamo SpotLight Pro, che sfrutta il riconoscimento visivo per girare scene complesse; in modalità Quick Mode si può selezionare un soggetto da mantenere nell’inquadratura; con la modalità Composition Mode la fotocamera inizia a seguire il soggetto quando questo entra in un’area tracciata in precedenza (tracking position). Sono presenti anche altre modalità note, che si trovano su altri apparecchi DJI, come TapFly, per far volare il drone verso un punto selezionato sullo schermo dello smartphone; Tripod Mode, per volare a una velocità massima di 3,6 km/h; ActiveTrack per seguire un soggetto in movimento; Smart RTH, per far tornare il drone al punto di partenza percorrendo lo stesso tragitto dell’andata con curve e virate rilevando gli ostacoli fino a 200 m di distanza. 

Versioni Premium

Oltre alla versione Inspire 2 Standard con camera Zenmuse X4S, e alla versione Inspire 2 Professional con camera Zenmuse X5s, DJI ha creato due versioni Premium per consentire di sfruttare al meglio tutte le potenzialità di volo e di ripresa aggiungendo accessori di prima categoria.

La versione DJI Inspire 2 Combo Premium unisce alle eccellenti prestazioni della Zenmuse X5S un pacchetto di accessori che include due schede DJI CINESSD, radiocomando Cendence che supporta la modalità con doppio operatore e le inquadrature con monitor CrystalSky.

Per ottenere il massimo dai propri video e raggiungere i livelli della cinematografia professionale, il DJI Inspire 2 Cinema Premium è la soluzione ideale. Equipaggiato con Zenmuse X7, sfrutta un sensore di immagini S35, CinemaDNG RAW 6k ed è dotato di DL-Mount, il primo innesto integrato per ottiche aeree. Questa versione include cinque schede DJI CINESSD da 480 GB, 8 batterie di volo intelligenti e la combinazione di Cendence con CrystalSky.

Conclusioni

Quando si parla di riprese aeree di tipo professionale ogni pilota può avere esigenze diverse, che possono dipendere dallo scopo finale del video, dal budget, dalla portabilità e da molti altri fattori. Considerando che l’Inspire 2 è un modello di fascia alta e che vanta delle prestazioni eccellenti in quanto a qualità delle immagini, noi riteniamo che sia quanto di meglio il settore dei droni radiocomandati ha da offrire. Puoi acquistarlo subito al prezzo più conveniente collegandoti al sito del produttore attraverso questo link.

 132 total views,  2 views today

Condividi sui social