1,043.90 €
Vantaggi Svantaggi
  • Risoluzione 4K
  • Ottima qualità foto/video
  • Autonomia volo
  • Mancanza dei sensori laterali

La cinese DJI è una delle più grandi aziende a livello mondiale nel settore dei droni e della tecnologia delle immagini aeree. Tra i suoi modelli più apprezzati c’è il Mavic Air 2, un quadricottero pieghevole con un’ottima telecamera che consente riprese a una risoluzione fino 4K 60 fps ed efficienti sistemi di sicurezza per il volo. Andiamo quindi a conoscerne le sue caratteristiche e le sue qualità tecniche, dopo un’attenta lettura delle recensioni di esperti e delle opinioni degli utenti che hanno acquistato il DJI Mavic Air 2.

Sceda tecnica

RadiocomandoOcuSync 2.0
Distanza massima18,5 km
Velocità19 m/s (Modalità S), 12 m/s (Modalità N), 5 m/s (Modalità T)
Peso (g)570 grammi
Autonomia33-34 minuti
Fotocamera1/2″ CMOS, pixel effettivi: 12 MP e 48 MP
GPSGPS e Glonass
StabilizzazioneStabilizzazione a tre assi (inclinazione, rollio, panorama)
FunzioniSistemi anti-collisione APAS 3.0 e AirSense
Ricambi inclusiNo

Design

Dal design più aereodinamico, il Mavic Air 2 è realizzato con materiali resistenti. Le rifiniture sono di qualità. Il drone è pieghevole. Quando è chiuso misura 180 × 97 × 84 mm, mentre le dimensioni da aperto sono 183 × 253 × 77 mm. Il peso si attesta sui 570 grammi. Il DJI Mavic Air 2 ha nuovi motori più potenti e nuovi ESC

Fotocamera

La fotocamera del DJI Air 2 dispone di un sensore da 1/2″ che consente di scattare fotografie fino a 48 megapixel e registrare video in 4K a 60fps e 120 Mbps. Sia per le foto che per i video è presente il supporto HDR. Il codec video HEVC (H.265) permette di salvare più dati riducendo l’occupazione della memoria. Le riprese beneficiano poi del FocusTrack, ovvero il tracciamento del soggetto che può essere impostato su tre modalità: Spotlight 2.0Active Tracker 3.0 e POI 3.0. Mavic Air 2 supporta inoltre l’Hyperlapse in 8K con quattro modalità di ripresa (direzione, libero, percorso e cerchio). Molto buona è la stabilizzazione, garantita dal gimbal a tre assi.

Autonomia batterie e raggio d’azione

Il Mavic Air 2 è dotato di una batteria LiPo 3S dalla capacità di 3500 mAh, che garantisce un’autonomia di volo notevolmente superiore rispetto al modello precedente: tra i 33 e i 34 minuti in condizioni meteo ottimali. La massima distanza di volo è di 18,5 km.

Stabilità e facilità d’uso

Il peso di 570 grammi, il firmware e vari sensori, rendono il DJI Mavic Air 2 un drone che garantisce un’ottima stabilità, anche in presenza di vento. Il radiocomando, che si presenta grande sebbene non sia dotato di display, consente l’alloggiamento di smartphone fino a sei pollici. Tuttavia, dopo un po’ di tempo, il dispositivo diventa pesante. La trasmissione OcuSync 2.0, di proprietaria DJI, è stata potenziata per offrire immagini video HD affidabili e stabili dal drone fino a 10 km di distanza. Il sistema supporta le bande di frequenza 2.4 GHz e 5.8 GHz, con selezione automatica per la banda con segnale più forte.

Funzioni specifiche

Il Mavic Air 2 è munito del sistema anti-collisione APAS 3.0, che permette al drone di non andare a sbattere contro eventuali ostacoli. Sono assenti i sensori laterali che non consentono una protezione da urti in traiettoria orizzontale. Il DJI Air 2 dispone inoltre della tecnologia AirSense, sistema che avvisa i piloti nel caso vengano rilevati altri aeromobili nelle vicinanze, inviando messaggi, segnali sonori e vibrazioni al pilota.

Conclusioni

Mavic Air 2 ha un prezzo di 849 euro. L’azienda propone anche DJI Mavic Air 2 nella versione fly more combo a 1.049 euro che comprende altre due batterie di volo, 6 eliche silenziose, un set di filtri ND (ND16/64/256), la stazione di ricarica della batteria, un adattatore batteria power bank e la borsa da spalla.

Tra i punti di forza ci sono un’autonomia di volo significativa, la facilità di volo, la qualità delle fotografie e dei video, nonché i sistemi di evitamento degli ostacoli e di allerta in presenza di altri velivoli in volo. I punti deboli sono rappresentati dalla mancanza dei sensori laterali per l’evitamento degli ostacoli e dalle dimensioni forse troppo grandi del radiocomando, che non possiede un display. Alla luce di tutto questo, DJI Air 2 è un drone molto apprezzato da un’utenza vasta ed eterogena, perché si adatta bene sia a un uso amatoriale che professionale.

 144 total views,  1 views today

Condividi sui social